Giardino

Il parco di villa Carlotta (circa otto ettari visitabili) è luogo di grande fascino, non solo per la felice posizione panoramica, ma anche per l'armonica convivenza di stili, la ricchezza di essenze, le suggestioni letterarie che ne fanno una meta di grande interesse.

Favorito, infatti, dalla conformazione fisica del luogo, dalla fertilità del terreno e da un clima particolarmente mite, questo parco racchiude in sé anime diverse, conservando tuttavia intatta quell’atmosfera che secoli fa attirò famosi visitatori come Stendhal, Flaubert, Mary Shelley.
Alla prima edificazione della villa, sotto la famiglia Clerici, risale il giardino all'italiana con alte siepi a taglio geometrico, parapetti a balaustrate, statue e giochi d'acqua e il celebre pergolato di agrumi, la cosiddetta selva cedrina.

A Gian Battista Sommariva, che acquistò la villa di Tremezzo nel 1801, si deve la trasformazione della zona collinare dietro l'edificio in parco all’inglese con grotte, rovine e rocaille, sinuosi sentieri, quinte arboree ed improvvisi scorci prospettici.

Alla seconda metà del XIX secolo risale infine la grande architettura vegetale che circonda la proprietà con le imponenti masse di rododendri e azalee, ideata dagli architetti dalla nobile famiglia tedesca dei Sassonia-Meiningen, ultimi proprietari privati della villa, che oggi costituisce una delle attrazioni botaniche di maggior richiamo del giardino, grazie alla fioritura primaverile in oltre 150 varietà.

Ma ogni periodo dell'anno è adatto per una visita: tra antichi esemplari di camelie, cedri e sequoie secolari, cipressi, platani, faggi purpurei ed essenze esotiche si susseguono le ampie zone plasmate nei secoli dalla fantasia degli architetti in omaggio ai gusti del tempo: il giardino roccioso, la valle delle felci, il bosco dei rododendri e il giardino dei bambù., per un patrimonio botanico totale di oltre 700 specie e varietà. In una antica limonaia è inoltre aperto al pubblico il museo degli attrezzi agricoli, al fine di preservare la memoria storica delle antiche tecniche agricole e di giardinaggio.