Questi famosi palazzi Italiani sono stati ricostruiti molte volte

C’è un aspetto dell’architettura che la rende incredibile – la durevolezza. Se osservi le moderne Roma, Firenze e Milano, noterai molti edifici famosi che hanno superato la prova del tempo, della guerra e  dei saccheggi. Molti di questi non durano per l’edificio in se, ma per le infinite risorse stanziate verso la riprogettazione e alla ricostruzione.

Baroque - Questi famosi palazzi Italiani sono stati ricostruiti molte volte

Gli edifici barocchi, neo-classici e gotici sono sono solitamente fatti su strutture di ferro che sono suscettibili a ruggine e a indebolimenti strutturali nel tempo. Inoltre, ci furono molti disastri umani e naturali nei secoli che afflissero l’infrastruttura in generale. Molti edifici vennero bombardati durante le guerre. L’Italia specialmente combatté guerre nei secoli con la Germania, Turchia, Francia e Spagna. Quindi la ricostruzione è sempre stata molto comune.

Forse il caso più famoso fu quando il Vaticano e Papa Giulio II commissionò Bramante e in futuro Michelangelo per ricostruire la basilica di San Pietro, il santo centro del Cattolicesimo. Inoltre, la Basilica ebbe molti miglioramenti, anche se questi nacquero più dal desiderio dei futuri papi anziché dalla necessità. Ci riferiamo ovviamente ad eventi come la commissione di Maderno per la facciata e le aggiunte di Bernini nel 17° secolo.

basilicastpeter - Questi famosi palazzi Italiani sono stati ricostruiti molte volte

Ci sono altri esempi che vengono in mente come il Campanile di San Marco a Venezia. L’edificio prima crollò all’inizio del 15° secolo quando venne colpito da un fulmine e di conseguenza prese fuoco. Fu ricostruito. Nuovamente, nel 1902, il Campanile soffrì di una crepa nel muro, così grave che causò molte instabilità strutturali. Venne poi rinforzato e riparato.

Qualcosa di ancora più interessante fu l’incapsulamento delle nuove ispirazioni architetturali ai tempi quando vennero effettuate le ricostruzioni. La ricostruzione di un palazzo del 15° secolo nel 18° secolo avrebbe coinvolto caratteristiche specifiche del 18° secolo. Il Palazzo Isimbardi a Milano, rinnovato nel 1812 dai fratelli Isimbardi (da cui viene il nome), conteneva un ora nuovamente rinnovato parco nel modello Inglese e passaggi segreti facente parte del gusto romantico dell’era.

Queste ricostruzioni sono importanti per mantenere i patrimoni del passato. Anche se molti consigli locali e governi non mostrano interesse per architetture del passato rovinati ed entrano in gioco solo quando un edificio è sull’orlo del crollo, invitiamo fortemente le parti interessate Italiane di rimanere proattive per mantenere il nostro patrimonio.